USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE

SALMAN SAUDI ARABIA ] iniziando da te [ tutti quelli che non mi parlano? li metterò tutti sotto tribolazione!

Netanyahu ipocrita e assassino ] ti sei servito nel mio ministero politico universale e metafisico: Unius REI: per portare Israele a livelli di: ricchezza, successo in geopolitica, affermazione, commerci, ecc.. che non erano mai stati raggiunti prima! ... eppure, tutto il tuo successo? è fondato sulla sabbia! se tu pensi che una qualche shariah possa essere un sincero alleato: un minuto prima, e poi, tu non pensi che possa diventare: un traditore di: nemico saudita infame: un minuto dopo!

Netanyahu ipocrita e assassino ] poiché, tu hai riconosciuto che: era giusto salvare la vita ad ASSAD (ed infatti noi due: gli abbiamo salvato la vita), poi, perché ti sei messo a combattere insieme alla galassia jihadista saudita, per dire anche le mie mani ora sono macchiate del sangue dei martiri cristiani?? Perché Assad non può rifiutare i missili ad Hezbollah, solo per questo? ... ma, io ti avevo autorizzato ad annettere ogni territorio, da cui sarebbe partito ogni tipo di attacco terrorista! ... quindi, tu riconosci che: Palestinesi, Egitto, Libano, Siria loro hanno diritto di fare attacchi terroristici impunemente!

Netanyahu ipocrita e assassino ] ok, tu sei stato bravo! ma, in questo modo: tu non riuscirai a costruire il Tempio Ebraico, e soprattutto, tu non riuscirai a dare una Patria a tutti gli ebrei! ... è vero che: Re Salomone si è messo a fare commerci, accordi con tutti, ed ottenne grandi ricchezze ed affermazioni, ma, è anche vero che: lui non aveva bisogno di riscattare una sua Patria perduta!

Netanyahu ipocrita e assassino ] e perché Dio JHWH ti ha dato l'esercito più potente del mondo? per ottenere contratti commerciali? CERTO CHE NO! se, tu non realizzi una Patria per tutti gli ebrei, anche con il tuo esercito? dopodomani mattina? Israele potrebbe essere cancellato dalle cartine geografiche! Se un asteroide "SFERA DELLA REDENZIONE" si portasse all'inferno gli USA (dove meritano di andare), che fine farebbe Israele il giorno dopo? ovviamente, tu puoi annettere qualsiasi territorio: da cui ti viene un attacco terroristico: ma, tu hai avuto paura di fare una guerra contro Egitto: ecc.. veramente! QUINDI TU PENSI DI GIOCARE DI ASTUZIA E STRATEGIA CON IL DIAVOLO ALLAH, PERCHÉ LUI È MENO INTELLIGENTE DI TE?

Netanyahu ipocrita e assassino ] TU STAI MINACCIANDO COME UN IDIOTA: LA VITA DI TUTTI I CITTADINI ISRAELIANI.. QUELLO CHE TU HAI COSTRUITO, tollerando la shariah della LEGA ARABA? TU LO HAI COSTRUITO SULLA SABBIA!

Netanyahu ipocrita e assassino ] e poiché: 1. noi non abbiamo potuto fare nulla per salvare 2000anni di cristianesimo in Siria e Iraq; 2. non abbiamo il potere di distruggere il NWO Talmud satanico SpA FED BCE FMI 666 NATO; 3. non abbiamo il potere di distruggere la shariah, 4. poiché, quel pezzo di merda di Assad: non ci è grato PER avergli salvato la vita, e passa i missili ad Hezbollah, poi, noi aiutiamo al-Nusra: così si scannano: MEGLIO: tra di loro sciiti e sunniti, perché più si fanno DEL male tra di loro: le bestie di MAOMETTO: e meglio è per la nostra sicurezza! SI, MA NON ERA QUESTA la VOLONTÀ di DIO! ... tu stai facendo la volontà di Allah e Satana... loro ci giocano con i cadaveri, il terrorismo e le guerre: quello è il loro terreno di coltura: la ummah 666 NWO!

Netanyahu ipocrita e assassino ] se non ti potevi esporre tu, perché, tu hai impedito a me di potermi esporre? tu non mi hai lasciato provare!

Netanyahu ipocrita e assassino ] i figli del demonio satanisti e islamici hanno capito la mia efficacia letale, ma, i figli di Dio non lo hanno capito! ... quindi, voi valete meno di loro! quindi voi per Dio, valete molto meno di come loro valgono per Satana e Allah

Netanyahu ipocrita e assassino ] non combattendo la shariah? tu hai dato per scontato: che: almeno: 50 israeliani innocenti debbano essere offerti, ogni anno, sull'altare del demonio Allah moloch

Netanyahu ipocrita e assassino ] ma, per ogni israeliano che la shariah uccide a te? a me la shariah uccide 5000 cristiani martiri innocenti!

Netanyahu ipocrita e assassino ] tutti gli shariah devono essere disintegrati con armi atomiche!

Netanyahu ipocrita e assassino ] non riuscirai mai a compensare la vita degli israeliani innocenti uccisi: con il territorio che puoi rosicchiare, come un idiota ai palestinesi! tu HAI ESERCITO PIÙ POTENTE DEL MONDO e lo devi usare: per impostare confini adeguati al tuo popolo che è sparso per il mondo intero!

kingdom israel Network metaphysical UNIVERSAL
tanto per precisare, non esiste un popolo di merda! perché a motivo del libero arbitrio, poi, non esiste un popolo di buoni, o un popolo di cattivi! se, tu vai in una grande città, dove gli anziani ricordano come gli ebrei sono spariti e non sono più tornati? poi, tu non potresti più negare la Shoah! piuttosto, i nostri 40milioni di morti in URSS, cristiani uccisi dai comunisti ( in tempo di pace ), non li piange nessuno! perché farisei Bildenberg, troika Merkel, e loro satanisti, e massoni governano il mondo!
GRANDIOSA RISPOSTA DI HUGO CHAVEZ A FOXNEWS
 /watch?v=EY3ZQau3nO4&feature=gp-n-y
kingdom israel Network metaphysical UNIVERSAL

google+ youtube -- [ figli miei ] io non vorrei, mai, deludere, le vostre aspettative!
https://www.youtube.com/user/googleplusupdates/discussion
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
anche se, tutto è stato scritto nella Bibbia, circa, quello che è giusto e sbagliato, Gesù, non vuole vedere sempre, noi come quei coglioni legalisti dei salafiti ( Corano ) e dei farisei ( talmud ), che hanno sempre il libro in mano, per paura di sbagliare, e poi vanno all'inferno prima degli altri, perché, finiscono per fare, razzismo, predazione, ipocrisia, e gli assassini!
Gesù ha detto: " figlio mio, tu non avere paura di sbagliare, io ho già preso tutte le frustate al posto tuo, per questo! " questo articolo è un mio dono di amore per google e youtube! .. ma, chi sbaglia dovrà soffrire, ed io non vorrei vedere voi soffrire, quindi prendere il " morso, cilicio " della Legge di Dio, è la più grande sapienza!
=============

 Victor Collado 1 mese fa
*** * ***
=================

kingdom israel Network metaphysical UNIVERSAL
https://youtu.be/XNsBxryTWX4 truffa auriti SIMEC [  Nessuna visualizzazione ]  27 mag 2014
kingdom israel Network metaphysical UNIVERSAL

Shema Israel Messiah king Unius Rei https://youtu.be/vvJ-vBrUTL0

===================

05 apr 2017 nazisti fake news PTV News Speciale - Deputato Pd introduce i nazisti nel parlamento italiano. Martedì 4 aprile presso la sala stampa di Montecitorio si è svolta la conferenza stampa intitolata ‘Stop Fake una questione di libertà’ promossa dall’onorevole del PD Davide Mattiello, con la partecipazione di Yevhen Fedchenko, direttore della Mahyla School of Journalism nonché co fondatore del sito Stopfake.org e Mauro Voerzio di StopFake Italia. https://youtu.be/nNaRfiDjlQE
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10207268083613041&set=picfp.1613036092.10207268076772870&type=3&theater
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] tu hai tradito me, ed hai tradito il genere umano, e tu hai tradito la speranza di ISRAELE: che tutti i profeti di Israele hanno annunciato!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] e se invece tu non mi hai fatto parlare con i maomettani, perché già sapevi che loro ed io saremmo andati d'accordo, e poi, la Russia e la Cina non si potevano più ammazzare?
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] e non puoi neanche dire, che io avrei disintegrato la LEGA ARABA, dato che non mi hai dato la possibilità di poterci parlare!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] eppure: io non apro mai la Bibbia, per comprendere il futuro! perché è normale che massoni ed anticristo come voi che seminano vento, poi, devono raccogliere tempesta!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] se, io ho dei dubbi? a me basta aprire la Bibbia per leggervi il futuro!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] credi che uno come me abbia disogno di andare in ANSA o Sputnik per sapere cosa succede nel mondo? ALLORA SEI TUTTO SCEMO!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] Salman il wahhabita e Erdogan ottomano hanno fatto il genocidio di tutti i cristiani di Siria e Iraq sotto i tuoi occhi, e tu non hai mosso un dito: in loro difesa! UGUALMENTE, TU HAI VISTO SGOZZARE come bestie i cristiani ERISTREI nel DESERTO EGIZIANO, E tu NON HAI MOSSO UN DITO: in loro favore! Tu non hai avuto timore di me: "kingdom Unius REI Monte degli ulivi Gerusalemme" ora per colpa tua la guerra mondiale nucleare non si potrà più evitare!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] per farla breve? TU SEI un PEZZO di MERDA! ... come tutti i politici massoni nelle false democrazie massoniche senza sovranità monetaria alto tradimento il SIGNORAGGIO BANCARIO!
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ]  sui siti israeliani, ed ebrei nel mondo? io ho trovato censura e bullismo aggressivo senza motivazioni di dialogo plausibile più di ogni altra parte al mondo: VOI SIETE I NAZISTI 666 SPA FED FMI di ROTHSCHILD CHE VI HA CONDANNATI ALLA SHOAH islamica shariah, COME HA GIÀ CONDANNATO tutti gli EBREI EUROPEI al TEMPO di HITLER
leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri

Netanyahu ] perché i miei articoli hanno un successo straordinario ed io sono ancora confinato in youtube? QUESTO È ALTO TRADIMENTO! un giorno di questi lo Spirito Santo vi ucciderà tutti! [ WITCH Elisabetta second UK SpA Jezebel dhimmis kafir murtids Jahbulon 666 ] the Blood of Jesus is above all of you for judgment! Glory to God holy YHWH forever and ever! all your resistance is futile: burn Allah Satana SpA in Jesus's name! DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF: in Jesus's name! AMEN ALLELUIA! AMEN ALLELUIA
Rothschild Fariseo FMI 666 Soros FED 322 OWL vampiro NWO

EXORCISM In the Name of Jesus Christ, our God and Lord, strengthened by the intercession of the Immaculate Virgin Mary, Mother of God, of Blessed Michael the Archangel, of the Blessed Apostles Peter and Paul and all the Saints, (and powerful in the holy authority of our ministry), we confidently undertake to repulse the attacks and deceits of the devil.  Psalm 67: God arises; His enemies are scattered and those who hate Him flee before Him.  As smoke is driven away, so are they driven; as wax melts before the fire, so the wicked perish at the presence of God.  V. Behold the Cross of the Lord, flee bands of enemies.  R. He has conquered, the Lion of the tribe of Judah, the offspring of David,  V. May thy mercy, Lord, descend upon us.  R. As great as our hope in Thee. The crosses indicate a blessing to be given if a priest recites the Exorcism; if a lay person recites it, they indicate the Sign of the Cross to be made silently by that person.  We drive you from us, whoever you may be, unclean spirits, all satanic powers, all infernal invaders, all wicked legions, assemblies and sects; iii the Name and by the power of Our Lord Jesus Christ, + may you be snatched away and driven, from the Church of God and from the souls made to the image and likeness of God and redeemed by the Precious Blood of the Divine Lamb. + Most cunning serpent, you shall no more dare to deceive the human race, persecute the Church, torment God’s elect and sift them as wheat. + The Most High God commands you. + He with whom in your great insolence, you still claim to be equal;  “He who wants all men to be saved and to come to the knowledge of the truth” (I Tim., II, 4). God the Father commands you. + God the Son commands you. + God the Holy Ghost commands you. + Christ, God’s Word made flesh, commands you; + He who to save our race outdone through your envy, “humbled Himself, becoming obedient even unto death” (Phil., II, 8); He who has built His Church on the firm rock and declared that the gates of hell shall not prevail against Her, because He will dwell with Her “all days even to the end of the world” (St. Mat., XXVIII, 20). The sacred Sign of the Cross commands you, + as does also the power of the mysteries of the Christian Faith. + The glorious Mother of God, the Virgin Mary, commands you; + She who by her humility and from the first moment of her Immaculate Conception, crushed your proud head. The faith of the Holy Apostles Peter and Paul and of the other Apostles commands you. + The blood of the Martyrs and the pious intercession of all the Saints command you. + Thus, cursed dragon, and you, diabolical legions, we adjure you by the living God, + by the true God, + by the holy God, + by the God “who so loved the world that He gave us His only Son, that every soul believing in Him might not perish but have life everlasting” (St. John, III); stop deceiving human creatures and pouring out to them the poison of eternal damnation; stop harming the Church and hindering her liberty. Be gone, Satan, inventor and master of all deceit, enemy of man’s salvation. Give place to Christ in whom you have found none of your works; give place to the One, Holy, Catholic and Apostolic Church acquired by Christ at the price of His Blood. Stoop beneath the all-powerful Hand of God; tremble and flee when we invoke the Holy and terrible Name of Jesus, this Name which causes hell to tremble, this Name to which the Virtues, Powers and Dominations of heaven are humbly submissive, this Name which the Cherubim and Seraphim praise unceasingly repeating: Holy, Holy, Holy is the Lord, the God of Armies. V O Lord, hear my prayer. K. And let my cry come unto Thee. V. May the Lord be with thee. K. And with thy spirit. Let us pray,  God of heaven, God of earth, God of Angels, God of Archangels, God of Patriarchs, God of Prophets, God of Apostles, God of Martyrs, God of Confessors, God of Virgins, God who has power to give life after death and rest after work, because there is no other God than Thee and there can be no other, for Thou art the Creator of all things, visible and invisible, of whose reign there shall be no end, we humbly prostrate ourselves before Thy glorious Majesty and we beseech Thee to deliver us by Thy power from all the tyranny of the infernal spirits, from their snares, their lies and their furious wickedness; design, 0 Lord, to grant us Thy powerful protection and to keep us safe and sound, We beseech Thee through Jesus Christ Our Lord, Amen. From the snares of the devil, deliver us, O Lord.  That Thy Church may serve Thee in peace and liberty, we beseech Thee to hear us.  That Thou may crush down all enemies of Thy Church, we beseech Thee to hear us.  (Holy water is sprinkled in the place where we may be)  Imprimatur: +- Henri, O. M. I. Vicar Apostolic of James Bay — Aug. 15, 1967 Saint Michael the Archangel, defend us in battle. Be our protection against
the wickedness and snares of the devil. May God rebuke him we humbly pray. And do thou, O prince of the heavenly host, by the divine power of God, cast into hell, satan, and all evil spirits who wander throughout the world seeking the ruin of souls. Amen. Most Sacred Heart of Jesus; have mercy on us (3 times)

burn Satana in Jesus's name!
Proteggiti dal demonio nel modo più efficace che esista, secondo padre Cantalamessa

“Allora
 un uomo che era posseduto da uno spirito immondo, si mise a gridare:
Che c’entri con noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci! Io so chi tu
 sei: il santo di Dio. E Gesù lo sgridò: Taci! Esci da quell’uomo. E lo
spirito immondo, straziandolo e gridando forte, uscì da lui”.

Che pensare di questo episodio narrato nel vangelo di questa domenica
 e di tanti altri episodi analoghi presenti nei vangeli? Esistono ancora
 gli “spiriti immondi”? Esiste il demonio?

Quando si parla della credenza nel demonio, dobbiamo distinguere due
livelli: il livello delle credenze popolari e il livello intellettuale
(letteratura, filosofia e teologia).

A livello popolare, o di costume, la nostra situazione attuale non è
molto diversa da quella del medio evo, o dei secoli XIV-XVI, tristemente
 famosi per l’importanza accordata ai fenomeni diabolici.

Non ci sono più, è vero, processi dell’inquisizione, roghi per indemoniati, caccia alle streghe e cose simili; ma
 le pratiche che hanno al centro il demonio sono ancora più diffuse che
allora, e non solo tra i ceti poveri e popolari. È divenuto un fenomeno
sociale (e commerciale!) di proporzioni vastissime.
==================

Firma la petizione a sostegno del Prof. Mercier! Petizione indirizzata alle autorità dell'Università Cattolica di Lovanio: Card. Joseph De Kesel (Grande Cancelliere), Le Loro Eccellenze Jean-Pierre Delville, Rémy Vancottem e Guy Harpignies, titolari del Comitato Organizzatore, il Sig. Jean Hilgers (Presidente del Consiglio di amministrazione) e il Prof. Vincent Blondel (Rettore) Gentili autorità dell'Università Cattolica di Lovanio,
Desidero esprimere rispettosamente il mio stupore e la mia perplessità a seguito della dichiarazione ufficiale emessa dall’ Università Cattolica di Loviano (UCL) che si è dissociata da un testo di corso del Prof. Stéphane Mercier il quale non ha fatto altro che esprimere la posizione ufficiale della Chiesa cattolica sull'aborto, definito dal Concilio Vaticano II come un «crimine abominevole»
 Come se ciò non bastasse il Prof. Mercier è stato addirittura sospeso dall’insegnamento e nei suoi confronti è stato aperto un procedimento disciplinare.
Per porre rimedio a questo grave errore, vi chiediamo di emettere un comunicato ufficiale dichiarando che in quanto Università cattolica, la UCL si unisce totalmente e unanimemente alle posizioni del suo docente e in conseguenza di ciò reintegrare a pieno titolo il Prof. Mercier. Ne va dell’integrità e della difesa del titolo e dell’istituzione che la UCL rappresentata: la Chiesa cattolica.
La vocazione di un'università cattolica è quella di ricercare la Verità che è Dio e garantire che le materie di insegnamento e le ricerche ivi condotte siano utilizzate per il bene autentico delle persone e della società umana. Per essere tale un'università cattolica deve rimanere fedele al messaggio cristiano così come esso è presentato dalla Chiesa.
E proprio per la sua fedeltà a questa visione cattolica dell’insegnamento, il professor Stéphane Mercier è stato diffamato e sospeso, con la connivenza del suo datore di lavoro: l'Università Cattolica di Lovanio.
 Sconfessando il Prof. Mercier, la UCL ha rinnegato se stessa e meriterebbe il duro monito che Nostro Signore rivolse agli Apostoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il suo sapore, con che cosa lo si potrà render salato? Non è più buono a nulla tranne che ad essere gettato via per essere calpestato dagli uomini» (Mt, 5, 13).
 http://www.gen-vogliovivere.it/petizione-sostegno-prof-mercier/?origine=DN-pqrw-xdqs-wjgp

LorenzoJHWH LEVIATHAN UniusREI ISRAEL2 anni fa
my JHWH -- lol. si lo so! i satanisti [Benjamin Netanyahu, Rothschild Obama 322 Bush] si vergognano, ad uccidere qualcuno, attaverso, la verità, utilizzando la verità, perché,  loro hanno fatto tanti sacrifici, all'altare si satana talmud,  a bere sangue umano crudo, per diventre i difensori della verità, almeno, una volta! lol.
LorenzoJHWH LEVIATHAN UniusREI ISRAEL
LorenzoJHWH LEVIATHAN UniusREI ISRAEL2 anni fa
Benjamin Netanyahu, Rothschild Obama 322 Bush -- e poi, il terrorismo islamico ( difensivo ), dell'IRAN, serve a cacciare i satanisti massoni, cioè, voi, e questo non è un cattivo lavoro! MENTRE,  il terrorismo islamico di ARABIA SAUDITA, è aggressivo, ed uccide persone innocenti in tutto il mondo, i martiri cristiani innocenti, che voi uccidete in Siaria, mentre Assad li protegge! Quindi per aggredire, la ARABIA SAUDITA, poi, sarebbe la prima volta, che, voi non avete bisogno di dire bugie!

==================
Gentile sostenitore, la scorsa settimana ti ho raccontato della spiacevole “disavventura” capitata al Prof. Stéphane Mercier dell’ Università Cattolica di Lovanio (UCL), in Belgio. Per aver insegnato ai suoi alunni che l’aborto è un crimine abominevole, è stato dapprima sospeso e adesso licenziato! Firma la petizione! Non abbandoniamo il Prof. Mercier! Testimone di eccezione alla “Marcia per la vita” di Bruxelles svoltasi proprio in questi giorni, il prof. Mercier ha citato dal palco S. Tommaso Moro che preferì perdere i propri incarichi piuttosto che rinunciare alla propria fede: “Io difendo la libertà di coscienza, io difendo i diritti della verità e al termine della nostra vita sarà questa verità che ci giudicherà in base alle nostre azioni, all’amore che concretamente abbiamo dimostrato nei suoi confronti, la Verità eterna di Dio, e anche in base all’amore che abbiamo avuto per il nostro prossimo”.
Tommy Scholtès, un sacerdote, portavoce della Conferenza episcopale, commentando in un’intervista il giudizio sull’aborto espresso dal professore belga ha detto: “Le parole di Stèphane Mercier mi sembrano caricaturali. La parola omicidio è troppo forte: presuppone una violenza, un atto commesso in piena coscienza, con un’intenzione, e questo non tiene conto della situazione delle persone spesso nella più grande angoscia”.
E naturalmente ha preso le distanze dalla Marcia per la Vita, ricordando che si tratta di un’iniziativa privata di cattolici.
La dichiarazioni del portavoce danno un’immagine della Chiesa belga molto deludente. Al momento non si ha nemmeno alcuna notizia di nessuna iniziativa messa in campo dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica o il nuovo dicastero per Famiglia e Laici. Per non parlare dell’Accademia per la Vita.
Firma la petizione! Non abbandoniamo il Prof. Mercier!
La questione Mercier non riguarda però solo il problema dell’aborto: è la libertà accademica a essere in gioco. Sui giornali belgi dei professori universitari dell’UCL, Jean Bricmont e Michel Ghins hanno scritto: “Siamo inquieti. Sì, siamo inquieti per le minacce che pesano sulla libertà accademica e a fortiori sulla libertà d’espressione all’Università Cattolica di Lovanio”.
I due accademici però lanciano un allarme che vale non solo per il Belgio, ma per tutto l’occidente, e per l’Italia, Chiesa non esclusa:
“E’ per lo meno sorprendente constatare l’emergere all’UCL di una sorta di neo-clericalismo del buon pensiero politicamente corretto, di una nuova forma di polizia del pensiero che colpirebbe le posizioni minoritarie quando sono attaccate dai media e sono suscettibili di infastidire l’opinione della maggioranza. L’università deve restare un luogo di libero pensiero e di dibattiti aperti. Se è permesso a giusto titolo di criticare le posizioni della Chiesa cattolica all’UCL, sarebbe perlomeno paradossale in un’università che porta il nome di cattolico proibire che certi accademici sviluppino argomentazioni cattoliche che sono conformi al cattolicesimo”.
Alquanto paradossale è stato però leggere il Comunicato Stampa della Conferenza Episcopale Belga nel quale si dice tra le altre cose che “Secondo il diritto belga, non esiste il diritto all’aborto. La legge prevede che l’aborto possa essere praticato rispettando talune condizioni stipulate dalla legge senza produrre conseguenze sul piano penale. Quindi la legge prevede in quali casi l’aborto è autorizzato o no. Ma, in quanto tale, l’aborto è un delitto previsto dal diritto penale”.
Verrebbe da dire “Che buona legge, la legge belga!”
Firma adesso la petizione a sostegno del Prof. Mercier!
La storia intanto ha registrato il primo martire contemporaneo caduto sotto la persecuzione di un’università che dice cattolica…
Il prof. Mercier è stato un esempio di dignità durante tutti questi difficili giorni. Si è astenuto per esempio dal criticare i suoi datori di lavoro durante il suo discorso alla “Marcia per la Vita”. Senza ritrattare minimamente il suo pensiero e i suoi propositi, si è scusato con quanti eventualmente siano potuti rimanere shoccati dalle sue parole. Ha risposto agli attacchi e alla violenza inusitata che l’hanno travolto con amore e compassione.
«Pregate per me. Cerco di riderci su, ma la situazione è abbastanza pesante come potete immaginare. E pregate anche per la mia fidanzata e la mia famiglia. Non è facile per i miei genitori».
 =================
Hi Trump Bibi Yitzhak Kaduri's Messiah LEVIATHAN,
A copyright owner using Content ID claimed some material in your video.
This is just a heads up
Don’t worry. You’re not in trouble and your account standing is not affected by this.
There are either ads running on your video, with the revenue going to the copyright owner, or the copyright owner is receiving stats about your video’s views.
    Video title: CREATO IL DEBITO PUBBLICO
    Copyrighted content: Video clip
    Claimed by: AdRevEnt_managed
================

Firma la petizione a sostegno del Prof. Mercier! Petizione indirizzata alle autorità dell'Università Cattolica di Lovanio: Card. Joseph De Kesel (Grande Cancelliere), Le Loro Eccellenze Jean-Pierre Delville, Rémy Vancottem e Guy Harpignies, titolari del Comitato Organizzatore, il Sig. Jean Hilgers (Presidente del Consiglio di amministrazione) e il Prof. Vincent Blondel (Rettore) Gentili autorità dell'Università Cattolica di Lovanio,
Desidero esprimere rispettosamente il mio stupore e la mia perplessità a seguito della dichiarazione ufficiale emessa dall’ Università Cattolica di Loviano (UCL) che si è dissociata da un testo di corso del Prof. Stéphane Mercier il quale non ha fatto altro che esprimere la posizione ufficiale della Chiesa cattolica sull'aborto, definito dal Concilio Vaticano II come un «crimine abominevole»
Come se ciò non bastasse il Prof. Mercier è stato addirittura sospeso dall’insegnamento e nei suoi confronti è stato aperto un procedimento disciplinare.
Per porre rimedio a questo grave errore, vi chiediamo di emettere un comunicato ufficiale dichiarando che in quanto Università cattolica, la UCL si unisce totalmente e unanimemente alle posizioni del suo docente e in conseguenza di ciò reintegrare a pieno titolo il Prof. Mercier. Ne va dell’integrità e della difesa del titolo e dell’istituzione che la UCL rappresentata: la Chiesa cattolica.
La vocazione di un'università cattolica è quella di ricercare la Verità che è Dio e garantire che le materie di insegnamento e le ricerche ivi condotte siano utilizzate per il bene autentico delle persone e della società umana. Per essere tale un'università cattolica deve rimanere fedele al messaggio cristiano così come esso è presentato dalla Chiesa.
E proprio per la sua fedeltà a questa visione cattolica dell’insegnamento, il professor Stéphane Mercier è stato diffamato e sospeso, con la connivenza del suo datore di lavoro: l'Università Cattolica di Lovanio.
 Sconfessando il Prof. Mercier, la UCL ha rinnegato se stessa e meriterebbe il duro monito che Nostro Signore rivolse agli Apostoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il suo sapore, con che cosa lo si potrà render salato? Non è più buono a nulla tranne che ad essere gettato via per essere calpestato dagli uomini» (Mt, 5, 13).
 Compila il form e firma la petizione a sostegno del Prof. Stéphane Mercier!
In un’università cattolica europea un professore ha osato dire agli studenti quello che la Chiesa ha sempre insegnato: che l’aborto è la soppressione di una vita innocente, un crimine abominevole.
L’università prima ha detto di voler aprire un’inchiesta, poi l’ha sospeso e ha aperto un procedimento disciplinare nei suoi confronti. È accaduto in Belgio, a Lovanio. http://www.gen-vogliovivere.it/petizione-sostegno-prof-mercier/?origine=DN-pqrw-xdqs-wjgp

====================

Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] voi siete 2 cialtroni: eliminerò i vostri nomi e i vostri volti dai miei canali! [ Yitzhak Kaduri's Messiah LEVIATHAN,

=======================
Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! Siria, la farsa chimica continua [. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ] [ Alessandro Lattanzio, 5/4/2017 Faras Qaram, giornalista della rete Orient TV affiliato al gruppo terroristico Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. "Faras Qaram ha scritto nel suo messaggio, pubblicato alle 03:06 di lunedì mattina, prima dell'attacco chimico, che 'una campagna mediatica prenderà il via domani per coprire l'attacco aereo con gas di cloro sui civili nella campagna di Hama'”. Come faceva Faras a sapere non solo dell'attacco diverse ore prima, ma anche a conoscere il tipo di arma chimica che sarebbe stata utilizzata nell'attacco?
Se la propaganda islamista accusava il governo siriano dell'attacco chimico a Qan Shayqun che avrebbe causato 58 morti, l'unica organizzazione a disporre di armi chimiche in Siria è Jabhat al-Nusra (noto anche come Jabhat Fatah al-Sham). "L'Esercito arabo siriano non ha utilizzato alcun gas chimico contro i cittadini di Idlib e non è logico che l'Esercito uccida gli abitanti di una città che cerca di liberare". Il Comando Generale dell'Esercito arabo siriano e delle Forze Armate smentiva le accuse dei terroristi e dei loro sodali, “I gruppi terroristici armati sono soliti accusare l'Esercito arabo siriano di usare gas tossici contro di loro o contro i civili quando non riescono ad attuare gli obiettivi dei loro mandati e operatori, o quando non possono trarre alcun vantaggio sul campo, nel tentativo disperato di giustificare il fallimento e far continuare il sostegno dai loro padroni”. Il parlamentare siriano Sharif Shahada, indicava che il deposito di armi chimiche dei terroristi, creato nella zona, sarebbe esploso per un incidente, ed accusava la Turchia di aver fornito ai terroristi le armi chimiche. Il Ministero della Difesa della Russia aveva già rinvenuto cloro velenoso e fosforo bianco in nove campioni provenienti da Aleppo sud, nel novembre 2016. Il portavoce del Ministero della Difesa russo Igor Konashenkov e il Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov avevano dichiarato che l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) delle Nazioni Unite, non vollee inviare i propri esperti ad Aleppo a controllare le sostanze chimiche utilizzate dai terroristi, e tale rifiuto era “apparentemente dovuto alla pressione imposta dai nostri colleghi occidentali. Gli specialisti russi hanno scoperto che i terroristi ad Aleppo est utilizzavano munizioni con sostanze velenose per bombardare Aleppo ovest. I campioni raccolti non lasciano dubbi sul fatto che si tratti di un agente tossico”. Nel maggio 2013, Carla del Ponte, membro della Commissione indipendente internazionale d'inchiesta sulla Siria delle Nazioni Unite, dichiarò che v'erano “forti sospetti concreti” che i terroristi che cercavano di spodestare il governo siriano avessero usato gas nervino. “I nostri ricercatori sono stati in Paesi vicini intervistando vittime, medici ed ospedali da campo. Secondo il loro rapporto, che ho visto, ci sono forti sospetti, ma non ancora la prova incontrovertibile, dell'uso di gas Sarin, dal modo in cui sono state curate le vittime”.
Faras Qaram, giornalista della rete Orient TV affiliato al gruppo terroristico Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse.
========================

Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! Siria, la farsa chimica continua [. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ]
Nell'estate 2012, l'Arabia Saudita creava in Giordania una base comprendente una pista di atterraggio e depositi per armi. Zahran al-Lush, all'ora capo del gruppo terroristico Liwa al-Islam, aveva stretti rapporti con i servizi segreti sauditi guidati dal principe Bandar bin Sultan. Al-Lush era un esperto di razzi e comprò 500 chili Sarin e gas cianidrico, assieme a un ufficiale del servizio segreto turco, da un Paese dell'Europa orientale. Trasferì le sostanze chimiche attraverso in Siria. I funzionari sauditi finanziarono l'operazione attraverso le ambasciate dell'Arabia Saudita. I gas giunsero in Turchia e Libano e furono trasferiti in Siria come “prodotti petrolchimici” inviati come aiuti dall'Arabia Saudita. Nel dicembre 2012, la CNN riferì che l'esercito statunitense addestrava i terroristi nella gestione delle armi chimiche. E il battaglione chimico “Vento distruttivo” dei terroristi minacciò l'uso di gas nervino diffondendo un video sui test sui conigli.
Il 19 marzo 2013 si ebbero attacchi chimici su Qan al-Asal, ad ovest di Aleppo, e il sobborgo di Damasco di al-Atabah, uccidendo 31 civili, dopo che a Qan al-Asal le forze siriane avevano respinto l'assalto dei terroristi. Il 20 marzo, il governo siriano chiese alle Nazioni Unite di condurre un'indagine sull'attacco a Qan al-Asal, e il 21 il Presidente Bashar al-Assad presentò una lettera alle Nazioni Unite chiedendo un'indagine indipendente sull'attacco chimico, e nel maggio 2013, Carla del Ponte, commissaria delle Nazioni Unite per la Siria, concluse che furono i terroristi ad esserne i responsabili. Il 30 maggio 2013, il governo turco dichiarò di aver trovato gas Sarin a casa di un terrorista di Jabhat al-Nusra. Il 22 luglio i terroristi attaccarono Qan al-Asal uccidendo i testimoni del precedente attacco chimico. Il 4 agosto 2013: i terroristi entravano nel villaggio di Baluta, nei pressi di Lataqia, uccidendo 220 civili e rapendo 100 bambini, trattenendoli in un seminterrato a Salma per nove mesi, finché 44 furono rilasciati il 7 maggio 2014. Degli altri non si seppe più nulla. Il 18 agosto 2013, a Damasco arrivavano gli esperti di armi chimiche delle Nazioni Unite per iniziare le indagini a Qan al-Asal e il 17 e 19 agosto, secondo il quotidiano francese Le Figaro, 2 brigate di terroristi addestrati da sauditi e giordani s'infiltrarono in Siria dalla Giordania. Il 21 agosto, video e articoli denunciarono il presunto attacco chimico presso Damasco. I quattro video furono postati su YouTube dall'utente Hammoriaforever. Immediatamente, i genitori e i parenti di alcuni dei 100 bambini rapiti a Baluta riconobbero i figli in questi video sul presunto attacco nel Ghuta orientale. I terroristi affermarono che vi erano stato un attacco di armi chimiche nella regione. Il 26 agosto, il convoglio della squadra investigativa delle Nazioni Unite fu attaccato, e il 29 agosto, il reporter Yahya Ababnah raccolse le testimonianze secondo cui i terroristi avevano ricevuto armi chimiche dall'intelligence saudita per eseguire l'attacco. Il giornalista Dale Gavlak riferì che una combattente ribelle gli disse che. “Quando il principe saudita Bandar dà tali armi, li da a coloro che sanno come gestirle e usarle”. Abdal Munaym disse che suo figlio e altri 12 terroristi furono eliminati in un tunnel usato per immagazzinare armi fornite dal saudita Abu Ayasha, che guidava un battaglione di terroristi. Abdal Munaym disse che alcune armi avevano una struttura tubolare, mentre altre assomigliavano a bombole di gas enormi. “Eravamo incuriositi da queste armi. E purtroppo, alcuni dei combattenti le gestirono in modo improprio facendole esplodere”, disse un capo dei terroristi nel Ghuta orientale. Il 16 settembre 2013, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon presentò una relazione sulle indagini delle Nazioni Unite sull'uso di armi chimiche in Siria, concludendo che furono utilizzate il 21 agosto, ma senza indicare chi le avesse usate.
L'11 aprile 2014, fu segnalato un attacco con bombe al cloro su Qafr Zita, nel nord-ovest della Siria. Il 17 giugno 2014, l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) concluse che fu utilizzato gas in Siria, ma senza indicarne gli autori.
Il 25 agosto 2016, l'Arabia Saudita impiegava armi chimiche contro i civili a Sana, nello Yemen, uccidendo numerose persone. Il Maggiore-Generale Abdalsatar al-Sadah dichiarò: “diversi yemeniti sono stati uccisi a seguito d'inalazione di gas velenosi in un attacco chimico”. L'11 novembre, il portavoce del Ministero della Difesa russo Igor Konashenkov dichiarò che gli esperti avevano trovato ordigni inesplosi e frammenti di munizioni contenenti cloro e fosforo bianco nella periferia sud-ovest di Aleppo, dimostrando che terroristi usavano armi chimiche, e il 6 dicembre 2016, il giornalista della CNN Fred Pleitgen, presso Aleppo est, osservò e filmò sostanze chimiche in mano ai terroristi. Un impianto per produrre armi chimiche fu creato nell'ex-scuola elementare Sana Mahaydali, a Masaqan Hananu, zona controllata dai terroristi. L'11 gennaio 2017, l'Esercito arabo siriana scopriva agenti per armi chimiche di produzione saudita, abbandonati dai terroristi che avevano lasciato Aleppo est. Zolfo, cloro e materie prime utilizzate per i granuli plastici erano tra le sostanze saudite scoperte ad Aleppo vecchia, ed utilizzate per bombardare i quartieri di Aleppo ovest, tra cui scuole, ospedali e case. I sacchi delle sostanze chimiche recavano l'etichetta della società saudita “Sachlo” di Riyadh.

Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! Siria, la farsa chimica continua [. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ]
Sjahul Islam, presunto medico di Idlib, è invece un cittadino inglese militante di al-Qaida poi passato allo SIIL. Sospettato di aver decapitato il giornalista James Foley. Costui disse in un'intervista di aver ricevuto le maschere antigas dagli inglesi il giorno prima dell'attacco.
La notizia dell'attacco chimico su Qan Shayqun, nella provincia di Idlib, in un'area sotto il completo controllo dei gruppi terroristici, fu diffusa per prima dai caschi bianchi e dal cosiddetto Osservatorio siriano per i diritti umani, ONG di facciata dei gruppi terroristici. Nel frattempo, il governo turco chiudeva il valico di frontiera di Bab al-Hama, rifiutando l'accesso alle ambulanze provenienti da Qan Shayqun. Tali voci apparivano mentre l'Esercito arabo siriano spazzava via l'assalto dei terroristi di Jabhat al-Nusra a nord di Hama. Infatti, i gruppi terroristici erano stati sconfitti nei pressi di Qan Shayqun, a nord di Hama, dove il 22 marzo avevano lanciato un grande attacco; ma furono respinti dall'Esercito arabo siriano che liberava i villaggi occupati eliminando 2500 terroristi e distruggendo 230 blindati e 300 autoveicoli di Jabhat al-Nusra (al-Qaida in Siria, ora ridenominatosi Hayat Tahrir al-Sham). E il 4 aprile 2017, tra le 11.30 e le 12.30, un aereo dell'Aeronautica siriana distruggeva, alla periferia orientale di Qan Shayqun, un centro per la produzione e lo stoccaggio di proiettili a carica chimica dei terroristi. L'arsenale di armi chimiche era stato inviato dai terroristi dello SIIL in Iraq.
Il Ministero degli Esteri della Siria dichiarava che le accuse contro Damasco erano state "fabbricate" e che il Viceministro degli Esteri Faysal Miqdad dichiarava che il governo siriano aveva messo in guardia sulla possibilità di un attacco chimico già diverse settimane prima. La dichiarazione del Comando Generale dell'Esercito e delle Forze Armate siriane, a sua volta affermava che, “i gruppi terroristici armati hanno sempre accusato l'Esercito arabo siriano di usare gas velenoso contro i membri di tali gruppi o contro i civili. Ogni volta che non riescono a realizzare gli obiettivi dei loro mandanti ed operatori o non riescono a ottenere tutti i vantaggi sul campo, tentano disperatamente di giustificare il loro fallimento e far continuare il sostegno dai loro finanziatori. Il Comando Generale dell'Esercito e delle Forze Armate smentisce categoricamente l'uso di sostanze chimiche o tossiche nella città di Qan Shayqun, villaggio di Idlib, oggi, né il loro uso in qualsiasi luogo o tempo, in passato e neanche in futuro. Il Comando Generale dell'Esercito e delle Forze Armate conferma che l'Esercito Arabo Siriano non si abbassa a compiere i crimini efferati che i gruppi terroristici effettuano, e li accusa di essere responsabili dell'uso di sostanze tossiche e chimiche in disprezzo della vita dei cittadini inermi, per raggiungere i loro obiettivi e scopi spregevoli”.
Va notato che la nuova amministrazione degli Stati Uniti aveva appena dichiarato di non essere interessata al rovesciamento del governo siriano, riflettendo un cambiamento importante nella politica degli Stati Uniti, danneggiando i nemici del governo siriano; inoltre la stessa tesi del coinvolgimento delle forze siriane nell'attacco ne svela invece l'attribuzione ai gruppi terroristici, di concerto con i mandati regionali e internazionali, come fu nel caso del Ghuta orientale nel 2013.
Foto scattata più di un mese prima, quando i caschi bianchi terroristi furonoa addestrati su come affrontare attacchi chimici nella stessa località!
Notare l'assenza di qualsiasi equipaggimaneti per la guerra NBC. Neanche i guanti gli servono per affrontare agenti chimici vescicanti.

Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! [ Siria, la farsa chimica continua. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ]
sitoaurora | aprile 5, 2017 alle 14:30 | Etichette: ADM, agenti d'influenza, aggressione, Al-Qaeda, Aleppo, Antakya, Arabia Saudita, armi chimiche, armi di distruzione di massa, black operation, Central Intelligence Agency, CIA, colonialismo, commando, contractors, covert operation, Covert Operations, crimini contro l'umanità, crimini di guerra, CW, Damasco, Defense Intelligence Agency, DIA, disinformazione, disinformazione strategica, False flag, forze armate siriane, Forze speciali, guerra asimmetrica, guerra coloniale, guerra coperta, guerra d'influenza, guerra d'informazione, guerra d'intelligence, guerra di propaganda, guerra occulta, guerra per procura, guerra psicologica, Imperialismo, infiltrazione, infiltrazioni, integralismo, intelligence, invasione, islamismo, islamisti, islamo-atlantismo, islamo-imperialismo, islamo-sionismo, legione islamista, Mashreq, mass media, medioriente, mercenari, National Security Agency, NATO, NSA, Nuovo ordine mondiale, Obama Nation, ONU, operazioni speciali, Propaganda, psy-op, psy-ops, psy-war, psyop, psyops, psywar, rivoluzione colorata, sabotaggio, salafismo, servizi segreti, Siria, sovversione, sovversivismo, Special Force, special forces, special operation, special operations, spionaggio, Stati Uniti, stragismo, taqfirismo, taqfiristi, taqfiriti, terrorismo, truppe speciali, UK, USA, wahhabismo, WMD | Categorie: Covert Operation, Imperialismo | URL: http://wp.me/p1qi5U-7lJ

======================

Hi Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! [ Siria, la farsa chimica continua. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ] Il ministero della Difesa russo ha un'altra versione di quello che è successo nella prpvincia di Idlib: il portavoce ufficiale del dicastero militare russo, il generale Igor Konashenkov, sostiene che in un raid dell'aviazione siriana sia stato colpito un deposito contenente attrezzature militari dei terroristi.
Nella struttura si trovavano granate con sostanze chimiche tossiche, ovvero armi chimiche che erano arrivati ai terroristi dall'Iraq.
Il portavoce del ministero della Difesa russo ha specificato che i terroristi hanno usato munizioni simili ad Aleppo.

sciacalli: Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! [ Siria, la farsa chimica continua. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ] In precedenza Donald Trump aveva accusato Bashar Assad dell'attacco chimico ad Idlib.
Martedì 4 aprile la coalizione occidentale anti-ISIS e l'opposizione anti-Assad sostenuta dall'Occidente avevano annunciato la morte di 80 persone in un attacco con armi chimiche nella città di Khan Shaykhun. Per l'opposizione armata siriana dietro l'attacco ci sono le forze governative.
A sua volta il comando dell'esercito siriano ha respinto le accuse accusando i ribelli islamisti.
Nel corso della riunione del Consiglio di Sicurezza ONU sull'attacco di Idlib, il vice rappresentante della Siria alle Nazioni Unite ha confermato la posizione di Damasco, che rigetta le accuse, ricordando che l'esercito siriano non ha armi chimiche nel suo arsenale.

Aviazione siriana colpisce deposito di munizioni contenente armi chimiche a Idlib
L’aviazione siriana ha colpito un deposito di munizioni dei terroristi contenente scorte di armi chimiche prese dall’Iraq, ha dichiarato il rappresentante ufficiale del Ministero della difesa russo, il maggior generale, Igor Konashenkov. sciacalli: Trump Bibi (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! [ Siria, la farsa chimica continua. Jabhat al-Nusra, aveva annunciato un “attacco chimico” su Qan Shayqun 15 ore prima che accadesse. ma i massoni della NATO e i satanisti della CIA hanno detto che è stato ASSAD! ] In precedenza Donald Trump aveva accusato Bashar Assad dell'attacco chimico ad Idlib.

per islamici shariah nazisti e terroristi, la opposizione è il terrorismo! Turchia, la Procura accusa 19 giornalisti d’opposizione di sostegno al terrorismo
La Procura turca ha accusato 19 giornalisti del quotidiano d’opposizione “Cumhuriyet” di sostegno alle organizzazioni terroristiche. Lo riferisce il quotidiano “Hurriyet”.

Siria, ambasciatore in Russia: Ankara viola nostra sovranità
“Le truppe turche hanno spostato i confini di Stato e addestrano milizie in nostro territorio”.

sciacalli: Trump Donald (Benjamin Netanyahu) ] USCITE DALLA MIA VITA E NON FATEVI PIÙ VEDERE! [ Russia presenta risoluzione sulla Siria al Consiglio Sicurezza ONU
La Russia ha introdotto la sua bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per avviare un'inchiesta rapida e obiettiva sull'attacco chimico nella provincia siriana di Idlib. Lo ha annunciato Fyodor Strzhizhovsky, portavoce del rappresentante permanente della Russia all'ONU.

Shalom Lorenzo, An Orthodox Jewish man at the Western (Wailing) Wall in Jerusalem
seeks and extends forgiveness during the High Holy Day season.


"For if you forgive men their trespasses, your heavenly Father will also forgive you.  But if you do not forgive men their trespasses, neither will your Father forgive your trespasses."  (Matthew 6:14–15)

With Pesach (Passover) around the corner, many of us are considering the great gift of forgiveness through Yeshua (Jesus).

Typically, in Judaism, however, the issue of forgiveness is most deeply considered before the holy and somber day of Yom Kippur (Day of Atonement), at which time it is customary to ask forgiveness of anyone we think we may have hurt or offended over the past year.

What a beautiful Jewish tradition this is—an appointed time to call people, to write letters, and to make sure that we have a clean slate and peace with all people.

Forgiveness, though, cannot be relegated only to special feasts and fast days.  A commitment to a lifestyle of forgiveness is part of our commitment to fellowship with the God of Israel, who is the Judge of all mankind. Two religious Jewish men have a conversation at the Western (Wailing)
Wall, the most sacred site in Judaism apart from the Temple Mount itself.

Lorenzo, click to help declare to Israel and the nations forgiveness of sin through Yeshua Bless Israel and the Jewish People Now
Apart from receiving Yeshua (Jesus) as our Messiah, forgiveness is perhaps one of the most crucial matters of our lives.

It is so important that Yeshua said if we are standing at the altar praying, and the Ruach HaKodesh (Holy Spirit) brings to mind someone who has something against us, we should leave our gift at the altar and go to make things right with them first.

"Therefore if you bring your gift to the altar, and there remember that your brother has something against you; leave there your gift before the altar, and go your way; first be reconciled to your brother, and then come and offer your gift."  (Matthew 5:23–24)

We know that prayers for forgiveness must be accompanied by confession and evidence of penitence, but the Bible also makes it clear that our attempts to secure forgiveness should include an acknowledgment of our error, a sincere change, and if applicable, compensation to those we wronged. An ultra-Orthodox Jewish groom wears a kittel, a
ceremonial garment symbolizing purity, on the day of
his wedding.  The garment emphasizes that this
special day is one to repent and receive forgiveness.

Just as we sometimes need forgiveness, others do as well.

And just as the forgiveness released through accepting Yeshua brought us new life, the forgiveness that we exercise keeps us in that new life.

That said, forgiveness does not mean that we allow others to destroy us.  Despite our sincere commitment to model Yeshua’s forgiveness to the world, we may be called upon to protect ourselves, our family, or even our nation.

This is what happened in the Purim story.  God gave the Jews of Persia, through the edict of the King, the right and power to defend themselves against their enemies.

“In them the king granted the Jews who were in each and every city the right to assemble and to defend their lives, to destroy, to kill and to annihilate the entire army of any people or province which might attack them, including children and women, and to plunder their spoil.”  (Esther 8:11) Esther Denouncing Haman, by Ernest Normand

God is not only Rav Chesed (Great in Grace) and Av Harachamim (Father of Mercies), He is also a God of justice and holiness.

He will not turn a blind eye and allow evil to run rampant on the earth.  That is neither love nor forgiveness.  Neither is it holiness.

We know this from the flood in Genesis that killed every living thing upon the earth except for Noah, his family and those animals saved in the ark.  God deemed it necessary to cleanse the whole earth of the evil that had poisoned His creation.

The fact that the earth still exists is proof positive God is merciful and long-suffering, not desiring that any should perish but that all would come to a saving knowledge of the truth.

And yet, when people refuse to listen to God’s repeated warnings, they may fall under His terrible judgment.

In the story of the Passover and the Exodus from Egypt, God gave ten warnings to the Pharaoh to let the Jewish People go free; however, Pharaoh hardened his heart and refused to listen.  Because he refused to listen, Egypt was destroyed.

Regrettably, innocents do suffer and even die when those in authority over them persist in sin and hardness of heart.  We must, therefore, pray earnestly for the leaders of our nations.

“When the righteous increase, the people rejoice, but when a wicked man rules, people groan.”  (Proverbs 29:2) Pharaoh and His Dead Son, by James Tissot


Forgiveness and Continued Sin

"The Lord our God is merciful and forgiving, even though we have rebelled against Him."  (Daniel 9:9)

Although some believe that people can go on sinning or mistreating God’s people and get away with it, never having to repent to receive God's forgiveness, this is simply not true.

“For if we go on sinning willfully after receiving the knowledge of the truth, there no longer remains a sacrifice for sins.”  (Hebrews 10:26)

Though God is merciful and forgiving, disobedience always costs us dearly!  Instead of being blessed, we find ourselves cursed.  (Daniel 9:9–11)

Scripture cautions us that when we are warned repeatedly and do not listen, we also can be broken, sometimes beyond repair.

“A man who hardens his neck after much reproof will suddenly be broken beyond remedy.”  (Proverbs 29:1)

Just like the metaphoric Humpty Dumpty that had a great fall and none of the king’s horses, and none of the king’s men could put him back together again, when we stubbornly follow our own ways despite many warnings, judgment can come suddenly.

Though God's judgment does fall, we should not be wishing for a judgment event like the Flood or Purim or Passover on those who wrong us, despite the all-too-human desire to delight in their suffering.

Instead, God tells us to model His forgiveness and long-suffering. Noah's Ark, by Edward Hicks

Please help our Bible Prophecy Project, click now


Modeling God’s Forgiveness and Long-Suffering

"In Him we have redemption through His blood, the forgiveness of sins."  (Ephesians 1:7)

Since we are not redeemed by our own merit, but by freely receiving God's forgiveness offered through Yeshua, obviously the commandment to forgive others is critical to the very fabric of our lives!

Sometimes, we are in contact every day with the person who hurt us, and the feelings of unforgiveness, bitterness, and resentment are clamoring for control.

Before we extend forgiveness, we want the other person to repent.

Even so, often that is impossible because the offender doesn’t see that they have done something wrong.  And if the offender has passed away, it is impossible for this type of closure.

So with all these feelings and the reality of unrepentance, what do we do?


If we are to be part of our Father's Kingdom here on earth, we can’t cling to hurt and demand justice.

To experience God’s grace, we must surrender to Him our need for justice or recognition of the wrong and turn to God with that need.

Both the Tanakh (Old Testament) and the Brit Chadashah (New Testament) writings are clear on the issue of forgiveness:  we are forbidden from holding a grudge in our heart and from seeking revenge.

"You shall not take vengeance, nor bear any grudge against the sons of your people, but you shall love your neighbor as yourself; I am the LORD.”  (Leviticus 19:18)

“Be kind to one another, tender-hearted, forgiving each other, just as God in Messiah also has forgiven you.”  (Ephesians 4:32) Israeli siblings

These are lofty and noble ideals; however, the heart of the matter is how do we do it?  How can we forgive when we have been wronged?

How do we recover when we have been wounded by others?

Since Yeshua commanded us to be reconciled with one another before offering our gifts to the Lord, we can understand that our relationships are very important to God.

Many of us are tempted to disregard this commandment and continue praying, ministering, and using our spiritual gifts in service for the Lord, pretending that our relationships are in order.

Nevertheless, God regards the restoration of peace, harmony, and unity of the utmost priority. An Israeli grandmother and granddaughter spend time together at the
beach in Israel.

You can make a difference today for the Lord, Lorenzo, by helping us bring the Good News to the Jewish People

Help Share God's Love Today

In Matthew 18, Yeshua tells of a man whose debt was so huge that he couldn't repay it.  He begged for forgiveness of his debt, a request that his master granted for no other reason than for compassion's sake.

But then this servant was owed a smaller sum by another servant, and he did not extend the same compassion to him as did his master.  He ignored the servant's pleas for mercy and grabbed him, saying,

"Pay up now!"

Since he could not pay, the servant threw him in prison.  When the master heard what he had done, he called him a wicked servant and threw him to the torturers for failing to extend the same mercy that he had received.

After telling this parable, Yeshua said, "So My heavenly Father also will do to you if each of you, from his heart, does not forgive his brother his trespasses."  (Matthew 18:35)

Of course, Yeshua was emphasizing that each of us who have been forgiven by God our great offenses, should be of the same mind as God, and extend forgiveness to others.  No offense that is committed against us is as monumental as our own sin against God. An Israeli lad runs through a meadow in the Holy Land.

We are to be so transformed by our experience of Yeshua that we not only forgive, but we love our enemies:  “But to you who are listening I say: Love your enemies, do good to those who hate you, bless those who curse you, pray for those who mistreat you.”  (Luke 6:27–28)

It is not always “the enemy” who wounds us, though.

Our deepest and most painful hurts come by the hand of those closest to us, often fellow Believers.

"For it is not an enemy who reproaches me; then I could bear it.…  But it was you, a man my equal, my companion and my acquaintance.  We took sweet counsel together, and walked to the house of God in the throng."  (Psalm 55:12–14)

This causes a deep wound that, if not treated properly, can fester into an ugly infection.

“Even my close friend, someone I trusted, one who shared my bread, has turned against me.”  (Psalm 41:9)

We can look to Yeshua’s relationship with Judas for an example of the forgiveness and love necessary to handle the betrayal of a friend.

Yeshua knew beforehand that Judas would turn Him over to the authorities, and yet He still washed his feet and ate the Passover meal with him.

Yeshua understood that what was about to happen must be done to fulfill God's glorious plan of redemption for humanity.  And so, He submitted Himself to God, saying, "Not My will but Yours be done."  The Kiss of Judas, by James Tissot

Joseph was another great forgiver who understood this secret.

Abused and mistreated by his own brothers and thrown into prison for a crime he did not commit (in fact, for refusing to sin against God), and forgotten by the butler who promised to mention him to Pharaoh, Joseph could have wallowed in his bitterness as he languished for years in prison.

Instead, years later when he met his brothers again, Joseph told them,

"Do not therefore be grieved or angry with yourselves because you sold me here; for God sent me before you to preserve life.…  So now it was not you who sent me here, but God; and He has made me a father to Pharaoh, and lord of all his house, and a ruler throughout all the land of Egypt."  (Genesis 45:5, 8)

Later, he again comforted his brothers who had treated him so cruelly with these words:  "But as for you, you meant evil against me; but God meant it for good, in order to bring it about as it is this day, to save many people alive."  (Genesis 50:20)

What is the secret that saved Joseph from the bondage of unforgiveness?

It was the understanding that God has a plan.  And that plan is redemption, not only in our own lives, but in the lives of many.  We must look forward, trusting in the compassion and mercy of the Lord to work all things in our lives for good.

"Forget the former things; do not dwell on the past.  See, I am doing a new thing!  Now it springs up; do you not perceive it?"  (Isaiah 43:18–19)  Joseph Makes Himself Known to His Brethren, by James Tissot


The Limits of Forgiveness

“If possible, so far as it depends on you, be at peace with all men.”  (Romans 12:18)

It is only through the transforming work of the Ruach HaKodesh (Holy Spirit) in our hearts that we can truly forgive people for the wrongs they have committed against us.

There are times when we delude ourselves, thinking we have forgiven someone, until one day we have to confront the unforgiveness that has blossomed into the evil fruit of bitterness and resentment.

When we understand God’s great mercy in forgiving us our own sins, we are more inclined to forgive others.

There will be times in our lives when we need the forgiveness of others and must lay our gifts at the altar and, instead, return to concentrate our energies on being reconciled with the person we have hurt or offended.

As much as possible from our side of the relationship, we are to pursue peace and forgiveness.  Sometimes, however, our best efforts may fail to bring about reconciliation.  What is important is that we have done everything to obtain it. At a sidewalk cafe in the Nile Delta town of Rashid, not far from
Alexandria, an Israeli woman traveling in Egypt converses with a local
Egyptian man.

Help Sponsor our Bible Translation
into 184 Languages, click here

Surely, we might say, there must be reasonable limits to our forgiveness.  There must be some things that people do to us that we cannot reasonably be expected to forgive.

Peter also struggled with this issue.

He suggested to Yeshua a reasonable limit, asking, “Is seven times sufficient?”  If we have forgiven someone seven times is this enough?  May we then be released from the obligation to forgive?  Can we subsequently write that person off?

But Yeshua answered, “No, up to seventy times seven.”  (Matthew 18:22)

Since the number 7 in Scripture and Judaism not only signifies holiness, but also the infusing of the natural world with holiness, we can understand that Yeshua was not saying that when someone offends us for the 491st time, we don’t have to forgive.  Nor was He suggesting we keep count.

He was making an emphatic statement that forgiveness is related to holiness, and that there is a sacred purpose in forgiveness, which brings holiness to a situation. Ultra-Orthodox Israelis discuss an issue while
enjoying a stroll along the beach.


A Breach of Trust

To extend forgiveness effectively, we need to separate it from issues of trust.

While we must forgive a person when there has been a serious breach in a relationship, it is sometimes wise not to trust a person who has a repeated pattern of wronging us (at least until that person has shown the fruit of repentance coupled with real change over time).

Additionally, forgiveness does not automatically bring about a restored relationship.  It does not mean we should stay in an abusive situation.

If a person continues in their sin and refuses to repent before the Lord, it may eventually be necessary to cut off our relationship with him or her.

After all, Yeshua died so that all mankind could enjoy forgiveness of sin.  And although that forgiveness is being extended to all mankind even at this very moment, not everyone has personally received it.

Those who haven’t received His forgiveness do not have a restored relationship with God; they might die in their sins even though Yeshua is offering it to them.

“This is My blood of the covenant, which is poured out for many for the forgiveness of sins.”  (Matthew 26:28) A young couple sit and talk together in downtown Jerusalem, while next
to them a street musician plays her violin.

If someone sins against us, there are Biblical steps to follow in bringing restoration.

Our first response is to bring the matter to this individual directly.  If they refuse to listen to us, then we are to involve others and even take it to the leadership of the spiritual community.

There are times when people refuse to hear that what they are doing is wrong, hurtful, or destructive.  You can still extend forgiveness, but you will not be able to extend fellowship.

"If he refuses to listen to them, tell it to the church; and if he refuses to listen even to the church, let him be to you as a Gentile and a tax collector.”  (Matthew 18:17)

Furthermore, there are Believers with whom we are advised not to associate because of their sinful behavior:

“Keep away from every Believer who is idle and disruptive and does not live according to the teaching you received from us.”  (2 Thessalonians 3:6)


Just being a Believer in Yeshua does not make us immune from the need to seek and extend forgiveness—including toward ourselves.  We sometimes forgive everyone else in our lives but neglect to forgive ourselves.

Yeshua knows what we have been through.  He cares and He understands.  He is "a Man of sorrows and acquainted with grief."  (Isaiah 53:3)

But we must not forget that forgiveness is not really about the other person who wronged us.

It is about love, fellowship with God, and growing in holiness.

It feels fantastic when the person who hurt us is sorry, asks for forgiveness, and the relationship is restored or even becomes stronger than before.  True forgiveness, however, doesn't require anything from the other person.

All we really need is to call out to God for strength and stand on the truth of who Yeshua is and what He has accomplished through the forgiveness He has offered to all.

That is true love and holiness.


Lorenzo, with Pesach (Passover) just around the corner, Jewish Believers are contemplating the ultimate sacrifice that Yeshua, the Passover Lamb, made for the forgiveness of sin.

Sadly, the great majority of the Jewish People do not yet know that Yeshua is the Messiah.

We are passionate about the salvation of the Jewish People.  Please help us place a copy of the Messianic Prophecy Bible into the hands of every Jewish person so that they can read the prophecies that foretell the coming of Yeshua.

As well, during this Pesach season, please pray for the salvation of the Jewish People.

"For I am ready to set things right, not in the distant future, but right now!  I am ready to save Jerusalem and show My glory to Israel."  (Isaiah 46:13)




foto di Sputnik Italia.
36.547 "Mi piace"

Notizie

Il premier Medvedev ha inoltre chiesto un dossier entro 3 mesi per valutare le vulnerabilità della linee delle metropolitane russe.
https://sptnkne.ws/dZPm
"L'attacco chimico ha "superato ogni limite" e per lui è diventata la "linea rossa".
Trump come Obama in Medio Oriente?
https://sptnkne.ws/dZNR
L'annuncio nel giorno in cui Kiev riceve la tranche di 1 miliardo $ dal FMI.
https://sptnkne.ws/dZN7
La Russia insiste sull'invio di una missione di osservatori equilibrata per avere una valutazione obiettiva di quanto accaduto.
https://sptnkne.ws/dZNt
5 Aprile, compie 40 anni una vettura che ha fatto la storia: la LADA Niva 🚙 e i suv "possono accompagnare solo" https://sptnkne.ws/dR62
-0:52




Amoris Laetitia: la nota “a luci rosse” di san Tommaso d’Aquino che non avete letto


Giovanni Marcotullio | Apr 04, 2017





Versta/Shutterstock


Condividi


799















Commenta

Nel paragrafo in cui il papa parla della quantità e qualità dei rapporti sessuali tra marito e moglie

Mi ha fatto sorridere un po’ lo zelo con cui la mia amica Paola mi ha mandato il link all’articolo del padre domenicano Christian M. Steiner intitolato “Amoris Lætitia scandalosa: una nota a luci rosse in latino”. «Perbacco! – mi sono detto – e sì che le note mi pareva di averle scorse tutte! Andiamo a vedere di che si tratta…». Ed era la stringatissima nota 145, tenuta in latino senza traduzione (come tutte le altre). L’ho riletta stupendomi del mio non essermi stupito alla prima lettura: sì, è vero che San Tommaso d’Aquino è perfettamente privo di complessi, e dunque quando parla di sessualità lo fa con la serena lucidità con cui esporrebbe un teorema geometrico… ma è vero pure che in genere non siamo abituati a sentir parlare di sesso in questi termini. La prova la dà la stessa esortazione apostolica del Papa, che proprio nel paragrafo contenente la nota (è il numero 148) recita:


«L’educazione dell’emotività e dell’istinto è necessaria, e a tal fine a volte è indispensabile porsi qualche limite. L’eccesso, la mancanza di controllo, l’ossessione per un solo tipo di piaceri, finiscono per debilitare e far ammalare lo stesso piacere,[144] e danneggiano la vita della famiglia. In realtà si può compiere un bel cammino con le passioni, il che significa orientarle sempre più in un progetto di autodonazione e di piena realizzazione di sé che arricchisce le relazioni interpersonali in seno alla famiglia. Non implica rinunciare ad istanti di intensa gioia,[145] ma assumerli in un intreccio con altri momenti di generosa dedizione, di speranza paziente, di inevitabile stanchezza, di sforzo per un ideale. La vita in famiglia è tutto questo e merita di essere vissuta interamente».

A che si riferisce il Papa? A una lettura distratta non si direbbe, ma sta parlando della quantità e della qualità dei rapporti coniugali: “il piacere”, “le passioni” e la pudica perifrasi “un solo tipo di piaceri” intendono appunto l’esercizio della sessualità sponsale; “istanti di intensa gioia”, invece, sembra alludere più in particolare ai momenti culminanti dell’amplesso coniugale. Di sicuro è più poetico ed elegante di “orgasmo”, e in fin dei conti non bisogna affrettarsi ad accusare il Papa di aver edulcorato i termini: il testo è stato scritto in spagnolo, e la parola “gozo”, come anche il latino “gaudium”, è lemma adeguato ad esprimere un godimento sensuale (è l’italiano “gioia”, semmai, ad essersi un po’ spiritualizzato nel semantema…).


Leggi anche: Papa Francesco ha parlato di kamasutra come rimedio per le coppie sposate?!

Ecco, proprio mentre dice che porre un argine alla libido «non implica rinunciare» a un’intimità coniugale appagante, arriva la citazione di san Tommaso (il teologo più invocato nel documento):


«145 La forza prorompente del piacere, comportato nell’unione sessuale che avviene nella proprietà del suo senso, non è contrario alla pienezza della virtù (Summa Theologiæ, II-II, q. 153, a. 2, ad 2)».

Chi bazzica le pagine del Doctor Angelicus sa che intorno a una frasetta così minuta ci sono sempre precisazioni e spiegazioni altrettanto interessanti. Sono quindi andato a spulciare nella Summa ed ecco chiarirsi che in quel passaggio Tommaso stava rispondendo alla duplice obiezione di Aristotele – il quale osservava che, quando si fa l’amore, per l’eccesso del godimento non si riesce a pensare a niente “di elevato” – e di san Girolamo – che da parte sua confermava precisando che gli antichi profeti biblici non venivano mai toccati dallo Spirito di profezia mentre erano in intimità con le rispettive signore (ah, la Summa, che lettura!). E dunque san Tommaso spiega così la questione:


«Quanto a [quella] seconda obiezione, bisogna dire che la pienezza della virtù non si consegue in termini di quantità, ma secondo ciò che conviene alla retta ragione [delle persone e delle cose]. E quindi la forza prorompente del piacere, comportato nell’unione sessuale che avviene nella proprietà del suo senso, non è contrario alla pienezza della virtù. E oltretutto non riguarda la virtù quanto i sensi corporei godano – la qual cosa attiene alla fisiologia –, ma quanto l’appetito interiore sia legato a certi piaceri. E neanche è un argomento con cui si dimostrerebbe che l’unione sessuale è contraria alla virtù, il fatto che la ragione non può esercitare un libero atto teoretico per considerare cose spirituali mentre sperimenta quel piacere: non è contrario alla virtù che l’atto del raziocinio venga di tanto in tanto sospeso per un’attività che sia nell’ordine delle cose – altrimenti bisognerebbe dire che anche concedersi un riposino sarebbe contrario alla virtù».


Leggi anche: Il sesso, come Dio comanda…

Poi, dopo la battuta, Tommaso sembra tornare grave, e soggiunge:


«Tuttavia, il fatto che la libido e il godimento sessuale non soggiacciono al dominio e alle direttive della ragione è un effetto della pena del primo peccato [il peccato originale, N.d.T.], nel senso che la natura razionale che si ribellò a Dio meritò con ciò di avere a gestire una propria dimensione carnale analogamente in ribellione, così come è chiaro leggendo il XIII libro del De Civitate Dei di Agostino».

Ed è in tal senso ugualmente interessante l’altra nota indicata dal Papa nell’esortazione (ma non riportata, neppure in latino). In essa Tommaso mette in guardia da ciò che oggi viene chiamata “anoressia sessuale”:


«[…] i beni sensibili sussistono in quanto tali per il loro permanere entro una certa misura. Ciò comporta che l’overdose [lat: superexcessus] delle cose che uno desidera si ritorca contro la propria stessa bontà. E così [la cosa prima desiderata, N.d.T.] diventa causa di noia e di repulsione, dal momento che prende ad andare contro il bene proprio dell’uomo (Summa Theologiæ, I-II, q. 32, a. 7, ad 3)».

Sembra proprio che se si diventasse un po’ più amici di san Tommaso tanti chiacchieroni che si spacciano per “sessuologi” resterebbero senza lavoro.


Leggi anche: La sessualità nel matrimonio cristiano è meravigliosa






Un esorcismo silenzioso ed efficace

Questi frati del Bronx hanno infranto ogni barriera con una mossa sola

Perché in Quaresima copriamo statue e crocifissi?

“Mi vestirò da Angelo”. E così Laura volò in cielo

“Ama e fa’ ciò che vuoi”: il messaggio di Sant’Agostino più frainteso di sempre





Leggi questa email nel tuo browser

mercoledì 05 aprile 2017


John Burger
Quando l’Oriente incontrò l’Occidente: Matteo Ricci e il suo tentativo fallito di convertire la Cina
Padre James Schall sulla vita e l'epoca dell'“uomo saggio d'Occidente”
Continua a leggere




Giovanni Marcotullio
Amoris Laetitia: la nota “a luci rosse” di san Tommaso d’Aquino che non avete letto
Nel paragrafo in cui il papa parla della quantità e qualità dei rapporti sessuali tra marito e moglie
Continua a leggere

Lucandrea Massaro
Il genocidio siriano
Un libro del vaticanista esperto di Medio Oriente Riccardo Cristiano, ci guida nel dramma che si svolge dall'altra parte del Mediterraneo
Continua a leggere

Valerio Evangelista
Dal 1990 la mortalità infantile nel mondo si è dimezzata
Si è passati dai 14,2 milioni nel 1990 ai 7,3 nel 2015. Ma la notizia è buona solo in parte…
Continua a leggere









Radio Vaticana
Papa Francesco: la speranza non è un sentimento, è Gesù
Così il pontefice durnate l'udienza di …

Mons. Jacques Perrier
Perché non ci sono donne sacerdote nella Chiesa cattolica?
Non è una questione di disciplina o di …












Blanca de Ugarte
Il ‘lagom’ e la ricerca della felicità in salsa svedese
Dopo il 'hygge', dalla Scandinavia un'altra filosofia per raggiungere il "successo" mediante la moderazione



Sergio Argüello Vences
Se in famiglia discutete, leggete questo
Mi ha invitato una famiglia meravigliosa e ho scoperto perché sono tanto felici



Blackfriar Films
Da questi monaci domenicani una delle più dolci esecuzioni di musica da camera
Che sound, per così pochi musicisti!



Aleteia
Una vista spettacolare che mi ha incantata
Intervista con la vincitrice del concorso #KrakowToRome nella categoria foto, Martyna Mielniczuk



Patty Knap
3 storie sorprendenti sul momento della morte
San Giuseppe, patrono della morte santa, interceda perché tutti noi possiamo terminare la nostra vita terrena in questo modo



padre Carlos Padilla
Ecco cosa puoi fare per avere più fede
L'amore per Dio e per gli uomini è unito



Valerio Evangelista
Nata senza gambe, diventa acrobata professionista: “Dio mi ha creata così, sono una guerriera”
L'avevano abbandonata per la sua condizione fisica, ma Qualcuno aveva dei piani straordinari …



Gelsomino Del Guercio
Da sacerdote bramino a seguace di Gesù: la nuova vita di tre induisti
Accade in Nepal, nella notte di Pasqua



Zachary Krueger
Perché la nostra idea di romanticismo è del tutto sbagliata
Se avete “perso il senso romatico”, consideratelo un buon segno