ogni uomo: è il mio prossimo

@ ComunitaEbraicaRoma, 2628342 - [Maledetto il fraudolento] che non obbedisce alla Parola di Dio (Torah): per obbedire alla parola dell'uomo malvagio (il satanista: Kakam: artefice delle cose occulte: Talmud e Kabbalah: che sono: occulte proprio perché sono illegali e vergognose: indegne della Santità di Dio). Questi maledetti rabbini Kakam Farisei: loro hanno pervertito anche la Parola di Dio: visto che: tutti i profeti: hanno condannato: la aberrante pratica della usura. Pertanto: deve essere fatto discernimento: sia di fronte: alla nostra intelligenza: come di fronte: alla Infinita Santità di Dio: stesso: cica ogni presunta Parola di Dio. Poiché la infinità perfezione: e la infinita bontà: di Dio non possono essere violate. Questi attributi: non possono deludere: il sentimento umano: in nessun modo. Pertanto, è reso necessario il discernimento di ogni presunta: Parola Rivelata:

["ogni uomo: è il mio prossimo!"]. poiché, i sentimenti di Dio: non possono deludere il concetto, che, la sua Creatura: ha della giustizia: poiché, Dio ha fatto ogni uomo: a sua immagine e sua somiglianza! Quindi: il questo modo: in ogni uomo: anche ateo: esiste il concetto del bene assoluto: grazie alla legge naturale: c'è: quindi in ogni uomo: il discernimento: circa: la autenticità della Parola di Dio! Infatti: il Creatore: ha fatto a sua immagine: (fede speranza amore giustizia verità compassione misericordia): tutte le sue creature. e questa condizione di essere le sue creature: non può essere totalmente distrutta: dalla degradazione del peccato: ed anche se: a causa del peccato: la corruzione e la morte sono entrate nella: natura: umana:

tuttavia, il concetto del bene assoluto ed universale non può essere soffocato: completamente! @ Cari ebrei, se l'Antico Testamento vi sembra: piccolo: insufficiente: se è ritenuto poca cosa? Voi avete sempre a disposizione il Nuovo testamento: per i Vostri studi e approndimenti! Ma, per salvare tutto il genere umano: dalla vostra maledizione: del Fondo Monetario Internazionale: cioè: il signoraggio bancario: ovvero dalla follia omicida: del: Talmud 322; e della Kabala: 666: io sono costetto: per la prima volta: nella storia del genere umano: utilizzando: la mia giurisdizione: di: Unius Rei: ad imposrre le presenti maledizioni: di Deuteronomio 28, contro: chiunque viola: la legge Naturale: poiché: ogni uomo è mio fratello: ed ogni donna è mia sarella! Maledetto il fraudolento: maledetto il razzista!

Deuteronomio 28,[15] Ma se non obbedirai alla voce del Signore tuo Dio, se non cercherai di eseguire tutti i suoi comandi e tutte le sue leggi che oggi io ti prescrivo, verranno su di te e ti raggiungeranno tutte queste maledizioni: [16] sarai maledetto nella città e maledetto nella campagna. [17] Maledette saranno la tua cesta e la tua madia.[18] Maledetto sarà il frutto del tuo seno e il frutto del tuo suolo; maledetti i parti delle tue vacche e i nati delle tue pecore. [19] Maledetto sarai quando entri e maledetto quando esci.[20] Il Signore lancerà contro di te la maledizione, la costernazione e la minaccia in ogni lavoro a cui metterai mano,

finché tu sia distrutto e perisca rapidamente a causa delle tue azioni malvage per avermi abbandonato. [21] Il Signore ti farà attaccare la peste, finché essa non ti abbia eliminato dal paese, di cui stai per entrare a prender possesso.[22] Il Signore ti colpirà con la consunzione, con la febbre, con l'infiammazione, con l'arsura, con la siccità, il carbonchio e la ruggine, che ti perseguiteranno finché tu non sia perito. [23] Il cielo sarà di rame sopra il tuo capo e la terra sotto di te sarà di ferro. [24] Il Signore darà come pioggia al tuo paese sabbia e polvere, che scenderanno dal cielo su di te finché tu sia distrutto. [25] Il Signore ti farà sconfiggere dai tuoi nemici:

per una sola via andrai contro di loro e per sette vie fuggirai davanti a loro; diventerai oggetto di orrore per tutti i regni della terra. [26] Il tuo cadavere diventerà pasto di tutti gli uccelli del cielo e delle bestie selvatiche e nessuno li scaccerà.[27] Il Signore ti colpirà con le ulcere d'Egitto, con bubboni, scabbia e prurigine, da cui non potrai guarire. [28] Il Signore ti colpirà di delirio, di cecità e di pazzia, [29] così che andrai brancolando in pieno giorno come il cieco brancola nel buio. Non riuscirai nelle tue imprese, sarai ogni giorno oppresso e spogliato e nessuno ti aiuterà.

[30] Ti fidanzerai con una donna, un altro la praticherà; costruirai una casa, ma non vi abiterai; pianterai una vigna e non ne potrai cogliere i primi frutti. [31] Il tuo bue sarà ammazzato sotto i tuoi occhi e tu non ne mangerai; il tuo asino ti sarà portato via in tua presenza e non tornerà più a te; il tuo gregge sarà dato ai tuoi nemici e nessuno ti aiuterà.[32] I tuoi figli e le tue figlie saranno consegnati a un popolo straniero, mentre i tuoi occhi vedranno e languiranno di pianto per loro ogni giorno, ma niente potrà fare la tua mano. [33] Un popolo, che tu non conosci, mangerà il frutto della tua terra e di tutta la tua fatica; sarai oppresso e schiacciato ogni giorno; [34] diventerai pazzo per ciò che i tuoi occhi dovranno vedere.

[35] Il Signore ti colpirà alle ginocchia e alle cosce con una ulcera maligna, della quale non potrai guarire; ti colpirà dalla pianta dei piedi alla sommità del capo. [36] Il Signore deporterà te e il re, che ti sarai costituito, in una nazione che né tu né i padri tuoi avete conosciuto; là servirai dei stranieri, dei di legno e di pietra; [37] diventerai oggetto di stupore, di motteggio e di scherno per tutti i popoli fra i quali il Signore ti avrà condotto.[38] Porterai molta semente al campo e raccoglierai poco, perché la locusta la divorerà. [39] Pianterai vigne e le coltiverai, ma non berrai vino né coglierai uva, perché il verme le roderà. [40] Avrai oliveti in tutto il tuo territorio, ma non ti ungerai di olio, perché le tue olive cadranno immature.

[41] Genererai figli e figlie, ma non saranno tuoi, perché andranno in prigionia. [42] Tutti i tuoi alberi e il frutto del tuo suolo saranno preda di un esercito d'insetti. [43] Il forestiero che sarà in mezzo a te si innalzerà sempre più sopra di te e tu scenderai sempre più in basso. [44] Egli presterà a te e tu non presterai a lui; egli sarà in testa e tu in coda. [45] Tutte queste maledizioni verranno su di te, ti perseguiteranno e ti raggiungeranno, finché tu sia distrutto, perché non avrai obbedito alla voce del Signore tuo Dio, osservando i comandi e le leggi che egli ti ha dato. [46] Esse per te e per la tua discendenza saranno sempre un segno e un prodigio. [47] Poiché non avrai servito il Signore tuo Dio con gioia

e di buon cuore in mezzo all'abbondanza di ogni cosa, [48] servirai i tuoi nemici, che il Signore manderà contro di te, in mezzo alla fame, alla sete, alla nudità e alla mancanza di ogni cosa; essi ti metteranno un giogo di ferro sul collo, finché ti abbiano distrutto.[49] Il Signore solleverà contro di te da lontano, dalle estremità della terra, una nazione che si slancia a volo come aquila: una nazione della quale non capirai la lingua, [50] una nazione dall'aspetto feroce, che non avrà riguardo al vecchio né avrà compassione del fanciullo; [51] che mangerà il frutto del tuo bestiame e il frutto del tuo suolo, finché tu sia distrutto, e non ti lascerà alcun residuo di frumento, di mosto, di olio, dei parti delle tue vacche e dei nati delle tue pecore,

finché ti avrà fatto perire. [52] Ti assedierà in tutte le tue città, finché in tutto il tuo paese cadano le mura alte e forti, nelle quali avrai riposto la fiducia. Ti assedierà in tutte le tue città, in tutto il paese che il Signore tuo Dio ti avrà dato. [53] Durante l'assedio e l'angoscia alla quale ti ridurrà il tuo nemico, mangerai il frutto delle tue viscere, le carni dei tuoi figli e delle tue figlie, che il Signore tuo Dio ti avrà dato. [54] L'uomo più raffinato tra di voi e più delicato guarderà di malocchio il suo fratello e la sua stessa sposa e il resto dei suoi figli che ancora sopravvivono, [55] per non dare ad alcuno di loro le carni dei suoi figli delle quali si ciberà; perché non gli sarà rimasto più nulla durante l'assedio e l'angoscia

alla quale i nemici ti avranno ridotto entro tutte le tue città. [56] La donna più raffinata e delicata tra di voi, che per delicatezza e raffinatezza non si sarebbe provata a posare in terra la pianta del piede, guarderà di malocchio il proprio marito, il figlio e la figlia [57] e si ciberà di nascosto di quanto esce dai suoi fianchi e dei bambini che deve ancora partorire, mancando di tutto durante l'assedio e l'angoscia alla quale i nemici ti avranno ridotto entro tutte le tue città.[58] Se non cercherai di eseguire tutte le parole di questa legge, scritte in questo libro, avendo timore di questo nome glorioso e terribile del Signore tuo Dio, [59] allora il Signore colpirà te e i tuoi discendenti con flagelli prodigiosi: flagelli grandi e duraturi,

malattie maligne e ostinate  [60] Farà tornare su di te le infermità dell'Egitto, delle quali tu avevi paura, e si attaccheranno a te. [61] Anche ogni altra malattia e ogni flagello, che non sta scritto nel libro di questa legge, il Signore manderà contro di te, finché tu non sia distrutto.[62] Voi rimarrete in pochi uomini, dopo essere stati numerosi come le stelle del cielo, perché non avrai obbedito alla voce del Signore tuo Dio. [63] Come il Signore gioiva a vostro riguardo nel beneficarvi e moltiplicarvi, così il Signore gioirà a vostro riguardo nel farvi perire e distruggervi; sarete strappati dal suolo, che vai a prendere in possesso. [64] Il Signore ti disperderà fra tutti i popoli, da un'estremità fino all'altra; là servirai altri dei,

che né tu, né i tuoi padri avete conosciuti, dei di legno e di pietra.[65] Fra quelle nazioni non troverai sollievo e non vi sarà luogo di riposo per la pianta dei tuoi piedi; là il Signore ti darà un cuore trepidante, languore di occhi e angoscia di anima.[66] La tua vita ti sarà dinanzi come sospesa a un filo; temerai notte e giorno e non sarai sicuro della tua vita.[67] Alla mattina dirai: Se fosse sera! e alla sera dirai: Se fosse mattina!, a causa del timore che ti agiterà il cuore e delle cose che i tuoi occhi vedranno.[68] Il Signore ti farà tornare in Egitto, per mezzo di navi, per una via della quale ti ho detto: Non dovrete più rivederla! e là vi metterete in vendita ai vostri nemici come schiavi e schiave, ma nessuno vi acquisterà».

[69] Queste sono le parole dell'alleanza che il Signore ordinò a Mosè di stabilire con gli Israeliti nel paese di Moab, oltre l'alleanza che aveva stabilito con loro sull'Oreb.[cap 29] Terzo discorso: [1] Mosè convocò tutto Israele e disse loro: «Voi avete visto quanto il Signore ha fatto sotto i vostri occhi, nel paese d'Egitto, al faraone, a tutti i suoi ministri e a tutto il suo paese;[2] le prove grandiose che i tuoi occhi hanno visto, i segni e i grandi prodigi.[3] Ma fino ad oggi il Signore non vi ha dato una mente per comprendere, né occhi per vedere, né orecchi per udire.[4] Io vi ho condotti per quarant'anni nel deserto; i vostri mantelli non vi si sono logorati addosso e i vostri sandali non vi si sono logorati ai piedi.